tarantola

Un individuo di Avicularia lynnae

SUDAMERICA

Scoperte tre nuove specie di tarantola

Tre nuove specie di tarantola scoperte in Perù, Brasile ed Ecuador. Fanno parte del gruppo tassonomico delle Avicularia, comprendente aracnidi che si nutrono di insetti, pipistrelli e piccoli uccelli; individuate per la prima volta nel 1818, sono di grosse dimensioni e vivono sugli alberi. L’Avicularia lynnae, per esempio, misura undici centimetri ed è stata così nominata in onore di Lynn West, moglie di uno dei più grandi esperti di ragni di grosse dimensioni, Rick West. Lo studio è stato pubblicato su ZooKeys da Carline Sayuri Fukushima, un ricercatore dell’Istituto Butantan, in Brasile.

L’Avicularia merianae, trovata in Perù, arriva a diciassette centimetri. La specie è dedicata a Maria Sybilla Merian, storica naturalista e disegnatrice tedesca. «Fu una donna di straordinario talento – dicono i ricercatori -, una vera pioniera in campo scientifico e dotata di un grande senso artistico». Fu la prima scienziata ad affermare che ci fossero ragni in grado di nutrirsi di uccelli; non la considerarono, ma oggi sappiamo che aveva ragione.

Il terzo ragno, Avicularia caei, misura tredici centimetri ed è stato osservato in Brasile; è un tributo a Carlos Eduardo Gurgel Paiola, che ha contribuito a molte ricerche entomologiche. La prima specie di Avicularia è stata descritta da Carlo Linneo nel 1758; in pratica il padre della tassonomia moderna. Ma il genere è riconducibile ai lavori di Jean-Baptiste Lamarck. Oggi la classificazione di questi animali è stata completamente rivista, e ha portato all’identificazione di tre nuovi sottogeneri: Ybyrapora, Caribena, e Antillena. Il primo sottogenere è presente in Sud America, gli altri due ai Caraibi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
La riproduzione è consentita esclusivamente con la seguente citazione: Fonte rivistanatura.com

commenta

Binocoli Terra Zeiss